We know something #119

Titolo: L’ombra di don Calogero
Autore: Annalisa Pergolizzi
Pagine: 139
Prezzo: € 0.99
Uscita: Aprile 2017

Clara, è una ragazza che sin dall’adolescenza vive la sua vita sotto l’ombra di don Calogero un potente mafioso siciliano con cui la faglia aveva stretto dei rapporti economici sfavorevoli . Con il passare del tempo la catena che lega Clara a don Calogero si fa sempre più corta complici ,la disagiata situazione economica in cui versa la sua famiglia riuscendo a rendere la vita di Clara un vero inferno tanto da essere letteralmente venduta allo stesso per ripagare i debiti del padre ,ma lei è decisa a non arrendersi.

L’autrice Annalisa Pergolizzi è nata il 22 agosto del 1991 in Catania dove a tutt’oggi risiede . Tra i suoi obiettivi vi è quello di conseguire una laurea in Psicologia Clinica Forense, materia che la appassiona, tra i suoi interessi vi sono anche: la fotografia, la moda e la pittura. Con spiccata sensibilità osserva quotidianamente i drammi sociali di una città come Catania , segnata in maniera indelebile dalla criminalità di stampo mafioso . Realizza il suo primo romanzo dal titolo: L’ombra di Don Calogero.

Mezza Tazza… la sorte della Pagina 69 #68

Che libro passerà tra le mie mani oggi? Una perfetta sconosciuta di Alafair Burke

Lo vedeva formulare un giudizio su di lei a ogni nuovo dettaglio. Le confezioni di cereali zeppi di zucchero rimaste sul bancone rivestito di linoleum della cucina. I libri sugli scaffali del salotto, in netta minoranza rispetto ai dvd dozzinali – quasi tutte commedie romantiche e film d’azione di serie B –, a rivelare che lei non era un’intellettuale. Il disordine. Le carte sparpagliate qua e là. La corrispondenza nelle buste ancora sigillate, accumulate sul tavolo.
Rimettere in ordine era stata l’ultima delle sue preoccupazioni da quando Becca era… sparita. Alle prese con quella parola inquietante e con le sue ancora più inconcepibili conseguenze, Joann non era proprio riuscita a pensare alle faccende domestiche. E adesso se ne pentiva amaramente. Con la casa in un tale stato, di sicuro il poliziotto l’avrebbe classificata in modo irrevocabile come una madre “di quelle”.
Si aspettava che le mandassero un uomo più anziano. Dover era una piccola cittadina, il genere di posto che nei film ha sempre uno sceriffo di lungo corso, con i capelli brizzolati e il volto segnato dalle rughe. E magari un accento del sud, anche se in realtà Dover era nel New Jersey.

We know something #118

Titolo: L’anatema dei sette peccati
Autore: Davide Fresi
Pagine: 228
Prezzo: € 1.99 ebook – € 13.90 cartaceo
Genere: Storico-Fantasy
Uscita: 3 aprile

La narrazione è ambientata nell’antica Roma e vede protagonisti due mercanti, Fedro e Polibio. In virtù dei carismi profetici che mostrano di possedere, essi vengono introdotti da Tiberio Cesare nel fasto della corte romana. Tuttavia, l’avidità di Fedro minaccia l’incolumità di entrambi. Il prefetto del pretorio Marcello tende un tranello che compromette la loro posizione. In carcere essi conoscono un uomo che con i suoi lumi porta Fedro a cambiar vita. Presto irrompono nella vita dei protagonisti Gesù di Nazareth e altri personaggi storici dal grande carisma. Le disavventure si susseguono una dopo l’altra. Aleggia sullo sfondo degli eventi la ferocia dei governanti romani che non esitano a spargere il sangue di innocenti. Ogni volta che le aspettative paiono compromesse, la Provvidenza mostra il suo volto benevolo, dissolvendo la nebbia che rende incerto il cammino dei due mercanti. Finché non avviene l’irreparabile… Troverà realizzazione l’anatema che il Nazareno rivolge agli oppressori del popolo? Riuscirà il perfido Marcello a soddisfare la sua morbosa ambizione? Questi sono alcuni temi di una narrazione che appassiona sin dalle primissime pagine.

Mezza Tazza… la sorte della Pagina 69 #67

Che libro passerà tra le mie mani oggi? Shinigami & Cupcake di Francesca Angelinelli

“Minami si strinse nel maglioncino leggero e si sfregò le braccia per cercare di riscaldarsi.
«Scusami, ti ho fatto fare tardi già il primo giorno» le disse Eiji, tastandosi le tasche dei pantaloni in cerca delle chiavi per la porta sul retro.
La giovane scosse il capo. «Ti ho chiesto io di aiutarmi con i cupcakes, è colpa mia.»
Eiji sorrise, tirando fuori le chiavi con aria trionfante. «Se non mi sbaglio non me l’hai chiesto, mi sono offerto volontariamente.»
Minami si sentì scaldare il cuore e piegò le labbra per rispondere alla sua espressione serena. Eiji era esattamente come le era sembrato fin da quando lo aveva intravisto oltre la vetrina della pasticceria. Lavorare con lui quel giorno era stata meraviglioso, le aveva insegnato le ricette delle torte tipiche della pasticceria Kuroda, ma anche qualche trucco sul temperaggio del cioccolato che aveva imparato in Belgio, avevano sfornato insieme dei biscotti e lei aveva anche attirato l’attenzione del signor Kuroda aiutandolo nella preparazione dei classici mochi sakura. Ma, la cosa più stimolante di tutte era stata rivedere con Eiji le sue ricette dei cupcakes al tè matcha.”

RELEASE BLITZ di “Tander: Dentro di noi l’energia dei fulmini”

Gruppo dedicato alla Recensione: 

Gruppo dedicato alle Interviste: 

Gruppo dedicato agli Estratti (differenti): 
Cristina Vichi Blog ↬ Storie attorno al fuoco – blogger ↬ La libreria incantata ↬ Linda Bertasi Blog ↬ 365 Days Of Books ↬ Se ne dicon di parole ↬ L’incanto dei libri ↬ Briciole di Parole ↬ La biblioteca di Eika ↬ La Fenice Book ↬ Il Salotto del Gatto Libraio ↬ Nel cuore dei libri ↬ La Tartaruga si Muove ↬ Bookspedia ↬ Ragazza in rosso ↬ La libreria di Luce ↬ Pretty in Pink Blog ↬ Lo scrigno delle letture ↬ Peccati di Penna ↬ La spacciatrice di libri ↬ Lady Eiry ↬ Toglietemi tutto, ma non i miei libri ↬ Un angelo caduto ↬ Fantasticando sui libri ↬ la biblioteca di Mary ↬ Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano ↬ La casa dei libri di Sara ↬ New Adult Italia ↬ Il rumore dei libri ↬ Le mie ossessioni librose ↬ Connie Furnari ↬ Everpop ↬ Il Baule d’inchiostro ↬ Scheggia tra le Pagine ↬ Il magico mondo dei libri ↬ Sweety Reviews ↬ La Cercatrice di Storie ↬ Feeling Reading ღ ↬ Non solo libri ↬ Bookish Girl Blog ↬ La lettrice sulle nuvole ↬ Opinioni librose ↬ Le recensioni della libraia ↬ Leggendo Romance
Titolo: Tander: Dentro di noi l’energia dei fulmini

Autore: Cristina Vichi 

Pagine: 268

Prezzo: € 2.99
Uscita: OGGI (20 Maggio) 

Niki ha diciotto anni e, come tutte le ragazze della sua età, si prepara ad affrontare l’ultimo anno delle superiori, con conseguente esame di maturità.Da quel primo giorno di scuola, però, di normale nella sua vita rimane ben poco.È l’arrivo di Erkan, un ragazzo affascinante e pericoloso, a sconvolgere ogni equilibrio e non solo nel suo cuore.Ben presto Niki si ritrova catapultata al centro di segreti che per millenni hanno governato l’universo, senza che gli umani ne avessero mai saputo nulla.I Tander e le Dee della Natura sono esseri con doti soprannaturali che vivono sulla terra con leggi e scopi ben precisi. Nelle vene di Erkan scorre l’energia irrefrenabile dei fulmini, e solo quando conosce Niki capisce che la forza dell’amore è ancora più difficile da controllare.

ESTRATTO

 «Conosci la favola del rospo che voleva diventare grande come un bue?». Grigio inarcò un sopracciglio e prese a camminare intorno a lei. «Ha cominciato a gonfiarsi, si è sforzato a tal punto pur di divenire ciò che non poteva essere che alla fine… BOOM!», le gridò nell’orecchio.
Niki sobbalzò sulla sedia. Era risentita, ma non aveva una favola con cui ribattere. Il monaco, con i suoi detti e le sue morali, era invincibile. Tuttavia lei non voleva essere da meno.
«Quel rospo ha agito per presunzione, non per amore».
«Vuoi dire che il fine rende possibile o meno la follia?».
«Chissà, potrebbe essere così, oppure no… magari follia è credere di avere sempre una risposta per tutto».
«È sapiente solo chi sa di non sapere, non chi si illude di sapere e ignora così perfino la sua stessa ignoranza, diceva Socrate».
«Sei tu che credi di sapere tutto. Socrate si starà rivoltando nella tomba, poveretto».
«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, Primo Levi. Comunque Socrate non era un Tander, è vissuto meno di me. L’esperienza è essenziale alla conoscenza».
Niki si alzò. Non aveva neanche potuto godersi in pace la sua cioccolata.
«Sbagliando si impara, giusto? Magari domani mattina avrai imparato qualcosa di nuovo anche tu… chissà!».
Mentre si allontanava, Niki sentì la voce del monaco.
«Dubbio, uno dei nomi dell’intelligenza».
Lei alzò il dito medio della mano destra senza voltarsi.

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B071NGV9N8&linkId=d89bc510585da1d93a34752d7d26cfb5&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B015BR5DNA&linkId=ecea2201eb857dce912062c0e0576fcc&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B00VDFM6IK&linkId=bb6ea54b6fe9d845b9489e75b12a1513&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B01J6H3PG8&linkId=6f07ab5ed9f51f617672f0178ca7410d&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B01N669DFL&linkId=5d1f09be1c44a70fe5cf5e1a065dc717&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifr

We know something #117

Titolo: Dorian e la leggenda di Atlantide
Autore: Demetrio Verbaro
Pagine: 134
Prezzo: € 1.99 ebook – € 12 cartaceo
Uscita: 2 maggio

Atene 399 a.C.
Il filosofo Socrate è stato condannato a morte. Il suo ultimo desiderio, esaudito, è quello di trascorrere la notte prima dell’esecuzione insieme all’amico e discepolo Platone. Prima di morire vuole confessargli un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita, custodendolo gelosamente. “Quale segreto, maestro?”
“La leggenda di Atlantide!” L’indomani Socrate morì con l’anima purificata, sereno.
Ma perché era così importante tramandare quella storia?
Cosa era successo di così terribile e sconvolgente in quell’isola prima che s’inabissasse per sempre sul fondo dell’oceano?

Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14 Dicembre 1981.
E’ padre di tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian.
Grande appassionato di cinema, letteratura e sport.
“Dorian e la leggenda di Atlantide” è il suo quinto romanzo.
Dalla sua opera d’esordio “il carico della formica” è stato tratto l’omonimo cortometraggio che lo vede impegnato come attore e sceneggiatore.
https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B072F2FZWD&linkId=11eaa4585b219fd67163568cf1a2ba65&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B010CHZ6P4&linkId=5fa5845e93fea69dce63db37e8b11923&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B00NLV22NS&linkId=4895ba1a6f006bdbae94f6f0c0bc1f73&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B00GZL6S5E&linkId=5e0206a6f745fc3b373ade484561f1b2&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifrhttps://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=emozdiunamusa-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&npa=1&asins=B01G4LOMSE&linkId=fa2e0810f904099059bdcc3628a81ac9&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifr

Mezza Tazza… la sorte della Pagina 69 #66

Che libro passerà tra le mie mani oggi? Io + te. Una tempesta nel cuore di Serena Arcangioli

“Alice si butta sul letto, guardando con aria sognante il soffitto. «Dobbiamo assolutamente organizzare una festa per il ritorno di Alfred».
«Sarebbe fichissimo!» ribatte Ilary.
«Perché non la facciamo nella villa dei miei, al mare?» suggerisce Alice. «Alfred arriva domenica alle sette. Gli faremo trovare bella gente, musica e alcol. Che ne dici Rebecca?»
Finisco di mettermi lo smalto e soffio sulle dita.«Ok!» le assecondo senza troppo entusiasmo.
Da un lato l’idea che Alfred torni mi rende felice, abbiamo trascorso due anni bellissimi prima che andasse a studiare a Londra, dall’altro il pensiero di rivederlo dopo tutto questo tempo mi innervosisce. In questi giorni stanno riaffiorando tanti ricordi, alcuni belli, altri davvero tristi. In questi mesi ero riuscita a chiudere la nostra storia in uno scatolone e a dimenticarlo.
«Sì! Vedrai sarà una festa da urlo», dice Ilary, battendo le mani.
«Ovviamente sarà una festa privata» preciso.
Mi alzo e raggiungo la finestra che si affaccia sul roseto. Scosto la tenda e vedo l’auto di mio padre percorrere il viale, risalendo fino all’ingresso della villa. È insieme a una donna dai capelli color mogano che non ho mai visto prima. Resto a guardarli mentre scendono dall’auto e raggiungono il portico, tenendosi per mano. Lei indossa un abito aderente e scarpe con tacchi a spillo. Mi assale un senso di nausea.”